Flavio Guarneri
Serlóda de Nedàl
Allodola di Natale


Collana: Lo scudo e il leone Scrittori lombardi di ieri e di oggi
form. cm 17 x 24 - pp. 96
Anno di pubblicazione: 2011
ISBN 978-88-7506-189-0
Prezzo: euro 10,00
Disponibilità: Disponibile

“Serlóda” nel dialetto bresciano è uno dei nomi che indica l’allodola, piccolo volatile dal canto melodioso, fresco d’alba e di migrazione. Timida ma tenace, trovarla qua da noi nei mesi freddi è una rarità, un’eccezione. Sa di speranza e di prodigio.
L’Autore intende mantenere una promessa e saldare un conto: pubblicare la commedia Serlóda de Nedàl (unico testo escluso dalla silloge di Teatro e d’altre Nuvole, editata nell’ottobre 2010) e ricordare così il compianto attore Ernesto Guerini di Sale Marasino, che ne fu valente interprete nella prima messinscena del dicembre 2008.
Questo libro contiene sì l’omonima commedia in tre atti (spassosa e originale anche nelle sue finalità tra schietta risata e riflessioni a proposito delle tradizioni natalizie), ma anche una corona di trenta nuove poesie e un racconto breve (Sogno d’inverno). I testi - in italiano o in dialetto, in poesia o in prosa - toccano tutti il periodo fra dicembre e gennaio, così carico e bello di feste che fanno bene “anche” al cuore. Sono pensieri, dubbi e contraddizioni, attese, provocazioni, slanci di gioia, sensi e cadute, giochi di bimbi, cullate cantilene, ricordi. I nostri frammenti di neve nei quali si specchiano (persino moltiplicati) paesaggi d’anima e d’amore.

FLAVIO GUARNERI (Brescia 1960), dopo gli studi classici si laurea in Lettere Moderne all’Università Cattolica di Milano. Dalla metà degli anni ’80 alterna l’insegnamento nei licei (che ancora prosegue) alle ricerche in Italia e in Francia, con le relative pubblicazioni in campo storico-letterario, inerenti l’Ottocento e il Novecento. Fin da adolescente si appassiona al variegato mondo del teatro mettendo in scena i suoi primi testi nel 1977.
Studiando a fondo il settore incontra personalità come Emo Marconi e la sua inimitabile fucina di talenti e di idee. Intorno al 1996 approda a “Scena Sintetica”, alla scuola di Antonio Fuso. Per il gruppo lavora alla drammaturgia di “Studio per l’Orlando Furioso” e di altri spettacoli corali.
Nel 2007 intensifica la sua attività come autore e organizzatore di attività teatrali e culturali a Marone, sul lago d’Iseo, dove scrive e rappresenta con la compagnia “Elàia” la maggior parte delle opere raccolte nel libro. Crea inoltre l’epistola in prosa lirica “A voi personalmente ovunque voi siate” - ispirata dagli scritti di Umberto Dell’acqua, fondatore dell’associazione “Pedagogia Globale” - testo tradotto e diffuso in Francia, ed elabora gli inserti drammaturgici per la riduzione del Rigoletto di G. Verdi che debutta a Brescia l’11 dicembre 2009 (Auditorium s. Barnaba).

home | Collana / Section | Indice / Index | Cerca / Search
Informazioni per l'ordinazione | Ordering info

 


©2017 Sardini Editrice srl