Melodia, Congedo e le altre poesie in dialetto bresciano
 

Angelo Canossi
Melodia, Congedo e le altre poesie in dialetto bresciano
A cura di Elena Maiolini; introduzione di Pietro Gibellini; illustrazioni di Micio Gatti
Collana: Lo scudo e il leone Scrittori lombardi di ieri e di oggi
form. cm 17 x 24 - pp. 736
Anno di pubblicazione: 2012
ISBN 978-88-7506-199-9
Prezzo: euro 28,00
Disponibilità: Disponibile. Acquista NUOVO:
Acquista COME NUOVO:

Il più popolare poeta bresciano aspettava da tempi un’edizione critica, dopo quelle curate in vita dallo stesso Canossi e, dopo la sua morte, da Luigi Vecchi e da Aldo Cibaldi. Questa nuova edizione, che intende onorare il 150° anniversario della nascita di Canossi, si propone di sistemare finalmente l’intricata questione della grafia canossiana, optando per un sistema coerente, rigoroso e al tempo stesso leggibile. Offre inoltre tutte le varianti delle poesie, che vennero in parte anticipate in rivista e poi incluse in tre diverse edizioni di «Melodia», e recupera molte poesie disperse - in gran parte traduzioni dei versi romaneschi di Trilussa - conservate da riviste introvabili e da manoscritti.
Introduce un ampio saggio di Pietro Gibellini e seguono una nota filologica e un commento ai testi di Elena Maiolini.

ANGELO CANOSSI (1862-1943) è il più popolare poeta bresciano. Dopo gli studi a Firenze e Parigi, visse tra Brescia e Bovegno. Lavorò come giornalista («L’Illustrazione bresciana», «Brixia»). La raccolta «Melodia» (1915, ed. accresciuta 1930) gli diede fama anche fuori Brescia per i suoi versi briosi e allegri. In «Congedo» (1944) si insinuano anche umori malinconici.

PIETRO GIBELLINI, docente a Ca’ Foscari, è fra i massimi esperti di poesia dialettale, bresciana e non.

ELENA MAIOLINI, attende a un dottorato di ricerca a Venezia. Ha pubblicato su «Letteratura e dialetti» saggi su Franca Grisoni e Achille Platto.

home | Collana / Section | Indice / Index | Cerca / Search
Informazioni per l'ordinazione | Ordering info

 


©2018 Sardini Editrice srl