Angelo Canossi
Melodia, Congedo e le altre poesie in dialetto bresciano
A cura di Elena Maiolini; introduzione di Pietro Gibellini; illustrazioni di Micio Gatti
Collana: Lo scudo e il leone Scrittori lombardi di ieri e di oggi
form. cm 17 x 24 - pp. 736
Anno di pubblicazione: 2012
ISBN 978-88-7506-199-9
Prezzo: euro 28,00
Disponibilità: Disponibile

Il più popolare poeta bresciano aspettava da tempi un’edizione critica, dopo quelle curate in vita dallo stesso Canossi e, dopo la sua morte, da Luigi Vecchi e da Aldo Cibaldi. Questa nuova edizione, che intende onorare il 150 anniversario della nascita di Canossi, si propone di sistemare finalmente l’intricata questione della grafia canossiana, optando per un sistema coerente, rigoroso e al tempo stesso leggibile. Offre inoltre tutte le varianti delle poesie, che vennero in parte anticipate in rivista e poi incluse in tre diverse edizioni di «Melodia», e recupera molte poesie disperse - in gran parte traduzioni dei versi romaneschi di Trilussa - conservate da riviste introvabili e da manoscritti.
Introduce un ampio saggio di Pietro Gibellini e seguono una nota filologica e un commento ai testi di Elena Maiolini.

ANGELO CANOSSI (1862-1943) è il più popolare poeta bresciano. Dopo gli studi a Firenze e Parigi, visse tra Brescia e Bovegno. Lavorò come giornalista («L’Illustrazione bresciana», «Brixia»). La raccolta «Melodia» (1915, ed. accresciuta 1930) gli diede fama anche fuori Brescia per i suoi versi briosi e allegri. In «Congedo» (1944) si insinuano anche umori malinconici.

PIETRO GIBELLINI, docente a Ca’ Foscari, è fra i massimi esperti di poesia dialettale, bresciana e non.

ELENA MAIOLINI, attende a un dottorato di ricerca a Venezia. Ha pubblicato su «Letteratura e dialetti» saggi su Franca Grisoni e Achille Platto.

home | Collana / Section | Indice / Index | Cerca / Search
Informazioni per l'ordinazione | Ordering info

 


©2017 Sardini Editrice srl