Francesco Piselli
Nuovi Scritti di Estetica
La rosa e l’alloro


Collana: Francesco Piselli - Pagine
form. cm 17 x 24 - pp. 146
Anno di pubblicazione: 2013
ISBN 978-88-7506-201-9
Prezzo: euro 20,00
Disponibilità: Disponibile

L’opera struttura spunti e punti teoretici, o palesi come tali, oppure efficacemente latenti nell’applicazione a luoghi, ad esempio, di Baumgarten, Mallarmé, Ronsard, Leopardi, Dante, nonché a momenti narrativi e poetici... Pone particolare attenzione alla critica del pitagorismo musicale ed alla tradizione testamentaria. Il taglio variato, spesso di tinta interdisciplinare, raccomanda l’opera alla lettura di chi cerca tematiche essenziali enunciate in stile affabile.

ESTETICA: Filosofia della livrea; L’estetica sulla strada del tempo; Modo narrativo; Conoscere fare disfare rifare; Il serpente di mare; Voci estetologiche nel Calepino; BAUMGARTEN: La Dissertatio Inauguralis; Il corpo degli angeli; MALLARMÉ: Jeu suprême; Due sonetti nautici; Tiene la barra; Oltre il Capo del Tempo; Descrizione di Un Coup de Dés; IN MARGINE ALLA SACRA SCRITTURA: Formavit de limo; Bellezze infelici; LA ROSA E L’ALLORO: Mignonne allons voir; I giardini fioriscono; I giardini sfioriscono; Ultrafilosofia di Leopardi; VARIETÀ: Anime egizie; Due registri; Il falso aneddoto pitagorico; Opposita iuxta se posita; FONTI; INDICE DI COSE NOTEVOLI

FRANCESCO PISELLI dopo il compimento degli studi classici consegue la laurea in Chimica Industriale presso l’università di Napoli. Si occupa poi di chimica dei silicati e di chimica tessile e tintoria, passando dall’impiego privato all’insegnamento medio superiore.
Consegue la laurea in Filosofia presso l’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con una dissertazione sull’estetica di Stéphane Mallarmé. Prestando servizio nella stessa Università come assistente di Elisa Oberti e Gustavo Bontadini, tiene seminari di filosofia, cosmologia, estetica.
Nell’anno accademico 1972-1973 è professore incaricato di Storia della Filosofia (moderna) presso l’università Cattolica di Milano. Passa, quindi, all’insegnamento di Storia della Scienza, da lui fondato nella stessa università. Dal 1976 insegna, senza interruzione, Estetica. Entrato in ruolo come professore associato nell’università Cattolica, diviene poi professore ordinario nell’università di Salerno e, successivamente, di Parma.
Lasciato l’insegnamento universitario per volontarie dimissioni nel 1997, agisce ora come libero studioso.
I suoi contributi, sostenuti da una vasta formazione interdisciplinare, ispirati da una metafisica positiva dell’Essere, originali e spesso primi nel loro genere, hanno impresso significativi effetti sull’orientamento e sul progresso dell’estetica italiana.

home | Collana / Section | Indice / Index | Cerca / Search
Informazioni per l'ordinazione | Ordering info

 


©2017 Sardini Editrice srl